Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienze dei lettori. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Cookie Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Moyogi

Lo Stile Bonsai Eretto Informale


Descrizione dello Stile Moyogi

Stile MoyogiLo Stile Moyogi detto anche Stile Eretto Informale, è uno stile base dei Bonsai, che tende a richiamare gli alberi solitari cresciuti in maniera naturale. Si applica a bonsai formati da un'unica pianta in vaso.
Inizialmente il Moyogi non fu accettato dai puristi come un vero e proprio stile, ma successivamente è diventato uno degli stili più popolari, in quanto permette maggiore libertà nel rispetto delle regole.
E’ sicuramente uno degli stili più adatti a chi inizia ad avvicinarsi al mondo dei bonsai, e soprattutto è più facile reperire pre bonsai che si avvicinano allo stile Moyogi.
Le piante utilizzate in questo stile devono avere il tronco diritto, ma allo stesso tempo sinuoso e affusolato verso l’alto, per conferire alla pianta maggiore naturalezza. La forma generalmente conica con i rami disposti in modo alternato, ma non secondo regole ferree come nel caso del chokkan; l'apice nonostante le sinuosità delle pianta deve essere in ogni caso perpendicolare alla base del tronco, esattamente come nello stile Chokkan.
Lo sviluppo di questo stile prevede che i rami crescano all’esterno delle curvature del tronco, con un andamento inclinato verso il basso; per conferire armonia alla pianta il primo ramo deve essere delle dimensioni maggiori e posizionato a destra o sinistra del tronco, il secondo dalla parte opposta al primo, collocato leggermente più in alto; il terzo leggermente più in alto del secondo e spostato verso il retro del tronco etc.; va ricordato che la dimensione dei rami diminuisce man mano che si sale verso la cima, disposti e curati a contribuire la conicità dell’insieme e allo stesso tempo il movimento.

Regole di Impostazione dello Stile Moyogi

Partendo dalla base, nello stile Moyogi, la pianta deve presentare un Nebari (Base del Tronco) più esteso possibile, preferibilmente con radici a raggiera ben estese, per dare al colpo d’occhio un impatto di imponenza e forza, tipico degli alberi secolari.
Il tronco, deve essere diritto, ma allo stesso tempo sinuoso e affusolato verso l’alto, con diverse curvature; l'apice deve essere perpendicolare alla base del tronco.
Il primo ramo deve essere collocato ad 1/3 dell’altezza complessiva del bonsai, e deve avere uno spessore che corrisponde ad 1/4 di quello del tronco, è considerato un ramo importante e in alcuni casi determina la posizione della pianta nel vaso, che può essere collocata nella parte opposta allo sviluppo di questo ramo, deve presentare movimento e sinuosità tipiche dello stile; il secondo ramo, deve avere una funzione di bilanciamento, e come precedentemente descritto deve essere posizionato opposto al primo, in proporzione al quale deve essere leggermente più piccolo; il terzo ramo deve essere leggermente più in alto del secondo e spostato verso il retro del tronco, deve essere anche molto folto in modo da riempire lo sfondo della pianta. Gli altri rami seguono come su descritto.
L’ apice deve essere arrotondato e piegato in avanti, come ad inchinarsi all’osservatore.

Essenze indicate allo Stile Moyogi

Le essenze che meglio si prestano allo Stile Moyogi sono:
l’albicocco, l’azalea, l’acero, il carpino, il cotogno, il cotone aster, il faggio, il ginepro, il melo selvatico, l’olmo, il pino, la zelkova.

Scelta della Pianta per lo Stile Moyogi

E’ consigliabile partire da piante giovani, con un tronco dritto e sinuoso, oppure si può partire da un ramo di un albero adulto che presenta le caratteristiche richieste, eseguendo una margotta.
In principio è opportuno non eliminare in modo drastico i rami, anche quelli che sembreranno antiestetici o superflui, per non indebolire la pianta, ma solo quelli spropositatamente grandi; quando la pianta sarà sana e robusta si potrà procedere ad eliminare il superfluo.

Vasi indicati per lo Stile Moyogi

Nello Stile Moyogi possono essere adoperati vasi di forma ovale, rettangolare o tondeggiante con più angoli.